Sei in » Politica
21/06/2014 | 18:59

«Un attacco mortale e durissimo scagliato da parte del capitale alla classe operaia» Con queste parole il Coordinamento Provinciale del Partito Comunista scende a difesa dei lavoratori Unieuro




Cavallino. La notizia del licenziamento dei lavoratori dell’Unieuro di Cavallino ha colpito molto la sensibilità dei salentini. In un momento difficile per l’economia e per la società, assistere in silenzio alla chiusura di importanti poli commerciali diventa un boccone troppo duro da digerire. Anche il Partito Comunista salentino, tramite il segretario provinciale Massimo Pellegrino, fa sentire la propria voce: «Il PARTITO COMUNISTA sta al fianco dei lavoratori dell’UNIEURO di Cavallino e di tutti i lavoratori in lotta per la salvaguardia del proprio posto di lavoro.»

L’attacco del partito che difende i lavoratori è molto forte: «Le chiusure pilotate ed i facili e falsi fallimenti, così comuni nel nostro territorio, distruggono la vita di centinaia di lavoratrici e lavoratori, privando loro e le loro famiglie dell’unica fonte di sostentamento.»

Quindi un appello a tutti i lavoratori, anche a coloro che magari lavorano in imprese che non stanno risentendo della crisi, perché secondo il Partito Comunista è il sistema che genera certe aberrazioni e non la singola realtà imprenditoriale: “Chiediamo a tutti i lavoratori, anche se oggi il loro posto di lavoro non è messo in discussione ma che domani saranno anche loro bersaglio del medesimo attacco, di fare fronte comune insieme a quelli dell’UNIEURO di Cavallino. Chiediamo che si uniscano tutti insieme in un Fronte Unico dei Lavoratori perché solo uniti potranno rispondere agli attacchi del padronato”.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |